La Ricerca

A scuola di coding con Sapientino

Il robottino educativo parlante DOC entra in classe

Il progetto di studio realizzato da Clementoni, con l’avallo del MIUR, ha messo a disposizione di 58 Istituti Comprensivi e 3 associazioni educative di tutta Italia il Robottino educativo parlante DOC per supportare gli insegnanti nell’attività didattica con l’intento di trasmettere agli alunni, 2.911 in tutto di età compresa tra i 5 e gli 8 anni, i primi rudimenti del coding.

Per condurre un progetto di ricerca dalla provata validità scientifica, Clementoni ha coinvolto un team di ricercatori del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale “A. Ruberti” dell’Università La Sapienza di Roma, affinché seguisse e analizzasse tutte le fasi del processo, dalla progettazione al field fino all’elaborazione e all’analisi dei risultati.

MIUR Sapienza - Università di Roma

Il Progetto

Modalità e tempistiche

Obiettivo del progetto è stato quello di proporre la sperimentazione in classe del robottino DOC, al fine di indagare l’importanza dell’introduzione del coding per favorire lo sviluppo di competenze fondamentali (legate a orientamento, lateralità, colori, logica, capacità di narrazione) nella scuola dell’infanzia e per migliorare il consolidamento di concetti base di discipline curricolari nelle classi di I, II e III della scuola primaria.

Ognuna delle classi partecipanti ha ricevuto gratuitamente 1 kit composta da: 4 Robot DOC con batterie e materiale didattico accessorio come tabelloni e questionari utili a svolgere la sperimentazione in aula. Il processo di ricerca è stato supportato dalla produzione di un vero e proprio tutorial online per gli insegnanti e per gli animatori digitali, così da facilitarli nell’utilizzo più adeguato delle attività didattiche realizzabili con DOC.

Il progetto è stato suddiviso in due fasi, durante la prima, che ha avuto luogo in 3 sezioni test a Roma dal 3 al 21 Aprile 2017, la formazione degli insegnanti e le attività in classe si sono svolte alla presenza fisica e con l’assistenza dei ricercatori Sapienza e Clementoni. Nella seconda fase, dal 24 Aprile al 30 Maggio, la formazione degli insegnanti, che poi hanno svolto in autonomia le attività nelle 155 sezioni coinvolte dal progetto, è avvenuta tramite un video-tutorial su piattaforma digitale.


I Risultati

Dai test in aula all’elaborazione dei dati

Al termine dei lavori in aula, il team di ricercatori de La Sapienza unitamente ai ricercatori Clementoni, ha prodotto un bilancio delle competenze in entrata e in uscita degli alunni che hanno partecipato allo studio. Il robottino DOC è stato accolto dai bambini non solo come uno strumento utile, ma anche come un simpatico compagno di giochi. La voce del robot suscita infatti un’iniziale sorpresa, catturando da subito l’attenzione dei bambini e stimolando un uso immediato e intuitivo del gioco. Dai risultati raccolti si evince che sia i bambini sia le bambine hanno reagito positivamente alle attività di coding, a conferma che l’esercizio del pensiero computazionale è garantito senza distinzioni di genere. I ricercatori hanno confrontato i punteggi ottenuti dagli alunni nelle varie discipline senza il supporto di DOC e quelli ottenuti con il supporto di DOC e, come si può evincere dalla documentazione, il bilancio finale è stato decisamente positivo.


Metodologia per riprodurre in classe
la sperimentazione del progetto

LE FASI

1) Acquisizione del materiale didattico
2) Formazione on line tramite tutorial online e scelta delle attività da svolgere
3) Attività in classe con gli alunni svolte dagli insegnanti:
    a. Esecuzione del questionario iniziale da parte degli alunni (30 minuti)
    b. Svolgimento delle attività didattiche (durata suggerita: circa 2 ore)
    c. Esecuzione del questionario finale da parte degli alunni (30 minuti)

SCENARI E ATTIVITÀ DIDATTICHE

La descrizione degli scenari e delle attività didattiche indicate in questa sezione sono linee guida che possono essere adattate a seconda delle esigenze del docente e degli alunni. Si suggerisce di leggere tutte le attività didattiche presenti e di sceglierne due da svolgere durante l'esperimento. Si suggerisce di prendere dimestichezza con il robot DOC prima dello svolgimento dell'attività di sperimentazione sia individualmente, sia insieme agli alunni, tramite una breve attività propedeutica (ad esempio 1 ora qualche giorno prima dello svolgimento dell'attività vera e propria) in cui i ragazzi possano apprendere l'uso del robot.
NOTA: questa fase preliminare non deve comprendere attività didattiche che si svolgeranno in seguito e deve essere limitata a prendere confidenza con lo strumento, in particolare da parte dei docenti.

Gli scenari identificati nel progetto “A scuola di coding con Sapientino” sono:

  • Matematica 1
  • Matematica 2
  • Geografia
  • Geometria
  • Storytelling
  • Edu
  • Game

Il documento "Scenari e Attività Didattiche" riassume scenari e attività didattiche che si possono svolgere. Si consiglia di leggerlo attentamente per prendere spunti didattici, di stamparlo e usarlo come linea-guida durante l'attività didattica.

Conseguentemente alla scelta degli scenari si dovranno scegliere due tipi diversi di questionari secondo la seguente tabella.

Tabella scenari/questionari per le classi elementari

Scenari Questionario
Matematica 1
Questionario
Matematica 2
Questionario
Geografia
Questionario
Geometria
Matematica 1 X
Matematica 2 X
Geografia X
Geometria X
Storytelling X X
Edu X X
Game X X X

Scuola dell'Infanzia
Per la scuola dell'infanzia si può scegliere uno scenario (anche misto, cioè composto da attività presenti in diversi scenari) e usare il questionario dell'infanzia. Consigliamo di svolgere lo scenario Edu o Storytelling.

VIDEO DIMOSTRATIVO

Il seguente video mostra lo svolgimento di alcune attività. Ciascun clip mostra una possibile attività. La didascalia descrive in maniera succinta la spiegazione dell'attività e il programma inserito sul robot. Il documento "Istruzioni Tutorial DOC" riassume i comandi utilizzati nel video per programmare DOC.

RIEPILOGO ATTIVITÀ DEI DOCENTI

Prima dell'esperienza di sperimentazione come da progetto
1. Leggere la documentazione sulle attività didattiche: "Scenari e Attività Didattiche"
2. Prendere confidenza con il robot DOC e illustrarlo ai ragazzi
3. Scegliere 2 scenari e 2 tipi di questionari

Esperienza di sperimentazione come da progetto (all'interno di un'unica giornata)
1. Raccomandare agli studenti di svolgere i questionari individualmente
2. Somministrare in maniera neutrale i questionari iniziali dei due tipi prescelti
(per scuola dell'infanzia e I elementare, leggere le domande del questionario agli alunni)
3. Assicurarsi che lo stesso questionario sia compilato dallo stesso alunno (riporre i questionari in posti sicuri in modo che possano essere ripresi dagli stessi alunni)
4. Svolgere le attività didattiche degli scenari prescelti
5. Somministrare in maniera neutrale i questionari finali dei due tipi prescelti
6. Durante la compilazione dei questionari finali degli alunni, il docente potrà prendere delle note scritte relativamente alle domande del questionario docente.
7. Fare attenzione che gli alunni non correggano il questionario iniziale durante lo svolgimento del questionario finale
8. Inserire il genere (M/F) accanto al codice del questionario (chiedere di scriverlo agli alunni, oppure annotarlo al momento del ritiro).

Dopo l'esperienza di sperimentazione come da progetto
Uso di DOC per ulteriori attività a libera scelta dei docenti in qualsiasi modalità preferita, senza la necessità di svolgere dei questionari

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento e di altri facoltativi utili per finalità statistiche e di marketing. Se vuoi saperne di più consulta le nostre Cookie Policy e Privacy Policy.

OK