Scienza e Scuola

Con il coding i nativi digitali diventano una generazione di programmatori

Scienza e Scuola
blog-cover-halloween

Oggi tutti i bambini accedono alla tecnologia e si avvicinano alla programmazione (coding) già dai loro primi anni di vita. Grazie al coding, crescendo, i bambini saranno in grado di affrontare le tecnologie con più consapevolezza.

Avvicinarli al coding significa aiutarli a non essere fruitori passivi ma soggetti attivi di tecnologia, aiutarli a sviluppare le capacità logiche di orientamento nello spazio, allenarli ad imparare dagli errori e a risolvere i problemi.

Ma che cos’è il coding? Coding è un termine inglese al quale corrisponde in italiano la parola programmazione intesa come programmazione informatica non in senso stretto.

Esperti concordano sul fatto che bambini e ragazzi, i cosiddetti nativi digitali, con il coding sviluppano il pensiero computazionale, ovvero un approccio inedito ai problemi e alla loro soluzione, e l’attitudine a risolvere problemi più o meno complessi. Non imparano solo a programmare ma programmano per apprendere e da nativi digitali diventano una vera e propria generazione di programmatori.

Grazie al coding, i bambini saranno in grado, crescendo, di affrontare l’uso delle tecnologie con maggiore consapevolezza e saranno predisposti allo studio delle materie scientifiche con più facilità e “piacere”. Farli avvicinare precocemente al coding significa aiutarli a non essere fruitori passivi ma soggetti attivi di tecnologia.

Il coding, oggi, è utilizzato anche nella scuola attraverso un approccio che mette la programmazione al centro di un percorso di apprendimento votato alla risoluzione dei problemi.

Clementoni grazie alla ricerca nelle scuole, al reparto di R&D interno, e ai significativi investimenti in innovazione è stata la prima azienda nel mercato del giocattolo a credere nelle opportunità offerte dal coding, da 5 anni è presente nell’ambito della robotica educativa ed è leader in Europa in questo segmento.

Un processo di ricerca costante che oggi prende forma in un nuovo progetto, studiato per avvicinare i bambini dai 5 anni in su al mondo della Robotica Educativa e del coding.

Da più di mezzo secolo, in Clementoni produciamo giocattoli, con passione e consapevoli del valore del gioco come strumento di apprendimento del bambino, portando avanti l’intuizione di Mario Clementoni: “Il tempo passato a giocare è tempo per crescere”.

Commenti